Partita senza storia per la DuepigrecoRoma che chiude la pratica Olimpia in 30 minuti. Che non sarà una domenica facile per gli ospiti si intuisce dalle numerose occasioni già dai primi minuti di gara. La prima conclusione pericolosa parte dai piedi di Rubenni; il centrocampista scheggia il palo direttamente da calcio di punizione. Sempre dal suo piede parte il goal del vantaggio. La punizione calciata sul secondo palo trova liberissimo Colaneri che, complice un’uscita a vuoto del portiere, deposita in rete a porta praticamente vuota. Passano 5 minuti e arriva subito il raddoppio sempre del bomber di casa con un coefficiente di difficoltà analogo al primo. Ottima la sgroppata e l’assist di Caracassis, un gioco da ragazzi per Colaneri saltare in corsa il portiere ed entrare in porta con la palla. Allo scoccare della mezz’ora la DuepigrecoRoma chiude i conti trovando con Rubenni la rete del 3-0. La conclusione di Deirossi viene respinta dal portiere ma quest’ultimo nulla può sul tap in al volo del centrocampista. La DuepigrecoRoma sfiora il poker poco dopo con un cross teso di Caracassis che viene deviato sulla traversa da un difensore ospite. L’Olimpia prova a riaprire i conti allo scadere del primo tempo. Pregevole la punizione calciata ma altrettanto di valore l’intervento di Chichi che toglia il pallone da sotto l’incrocio dei pali.

Il secondo tempo segue il copione del primo con la DuepigrecoRoma sempre pericolosa in ripartenza e l’Olimpia alla disperata ricerca del goal della bandiera. Il sipario sul match però lo fa calare definitivamente Deirossi che realizza un calcio di rigore procurato dal solito Colaneri. Dopo il poker la DuepigrecoRoma alza il piede dall’acceleratore e inizia ad amministrare la gara. Nell’ultima mezz’ora di partita c’è modo di rivedere in campo dopo i rispettivi infortuni Mattiuzzo, De Angelis, Di Iulio e Berardo. Il loro prezioso rientro in campo è accolto dall’ovazione e dal supporto del pubblico. I padroni di casa sfiorano ripetutamente il quinto goal con Deirossi che si fa ipnotizzare dal portiere, Rubenni che colpisce una traversa e con Berardo che prima si fa anticipare dal portiere e sulla successiva azione trova un goal che viene annullato per fuorigioco. Gli ospiti vanno vicino al goal con un’ottima conclusione del numero 8 che trova ancora una volta sulla sua strada uno strepitoso Chichi che smanaccia in corner. 

Il match termina con la convincente affermazione della DuepigrecoRoma che coincide con il sorpasso in classica ai danni dell’Anguillara, sconfitta in casa per 1-0 dalla capolista Riano. Termina così un positivo girone d’andata che fa ben sperare per il proseguo del campionato. Solo 3 punti dividono i ragazzi della DuepigrecoRoma dal primato in classifica.