Nel primo tempo la partita è giocata a viso aperto dalle due squadre che cercano senza esclusione di colpi la vittoria. I primi a rendersi pericolosi sono gli ospiti che colpiscono la traversa con un bel tiro da fuori area. La risposta della DuepigrecoRoma non si fa attendere ma ha uguale esito. Il tiro di Deirossi colpisce l’interno del palo ed esce dallo specchio della porta.  Scampato il pericolo il Casalotti trova il vantaggio con un bel destro da fuori di Abbondanza sul quale Antonelli non arriva. Il primo tempo termina con il numero 10 ospite che sfiora la doppietta direttamente da calcio di punizione. La palla calciata con potenza e precisione colpisce il palo e viene allontanata dalla difesa. 

 

Il secondo tempo inizia con due cambi a centrocampo per la DuepigrecoRoma che portano subito maggiore dinamismo. Passano solo 9 minuti che Campanile, con un’audace incursione nell’area avversaria, trova il goal del pareggio. La rete del difensore dona ulteriore carica a tutta la squadra che continua ad attaccare relegando gli ospiti nella loro metà campo. Il Casalotti a differenza del primo tempo smette di giocare ed inizia a rallentare il gioco con ripetute e variegate perdite di tempo. Al 60’ accade un episodio clamoroso che inasprisce non poco la gara. L’arbitro non assegna un cristallino rigore alla DuepigrecoRoma, dopo un’evidente sgambetto in area ai danni di Cusani. La partita sale d’intensità e gli ospiti in evidente difficoltà sono costretti a numerosi falli. Sulla reiterazione di uno di questi, Cragnotti, il numero 8 del Casalotti, trova il secondo giallo guadagnandosi anzitempo la strada per gli spogliatoi. 

Rimasti in 10 uomini il Casalotti pensa solo a far trascorrere il tempo utilizzando tutti i trucchi del mestiere. Tra infortuni veri e presunti, ripetute crisi di crampi, parastinchi che vengono persi per il campo e la classica girandola di cambi il tempo effettivo giocato è irrisorio rispetto all’incedere del cronometro. Nonostante questo la DuepigrecoRoma va vicino al goal in più occasioni. Prima con Cusani che colpisce l’incrocio dei pali e poi con Caracassis che trova in due occasioni la pronta risposta del portiere avversario. Nella seconda Del Gaudio è addirittura miracoloso, smanacciando il pallone da sotto la traversa. Il 90’ si avvicina e l’obiettivo degli ospiti di strappare un pareggio sembra ormai concretizzarsi. Ma da lì a poco la legge del contrappasso troverà una spietata dimostrazione, abbattendosi sugli scaltri ospiti. L’arbitro a fronte delle ripetute perdite di tempo è costretto a dare un cospicuo recupero di 5 minuti, che sembra comunque esiguo rispetto al poco tempo giocato. È appena scoccato il 93’, quando il neo entrato Pagnotta trova un destro micidiale dal limite dell’area che batte imparabilmente il portiere avversario. È il goal che chiude la contesa e regala tre punti importanti e meritati alla DuepigrecoRoma.

Prossimo appuntamento domenica 15 aprile ore 11, nell’insidiosa trasferta viterbese contro un Atletico Capranica alla disperata ricerca di punti salvezza.