Inizio difficile per la DuepigrecoRoma contro il Cerveteri. Dopo 9  minuti viene assegnato un rigore per la squadra ospite, nello sconforto di Paesani che ripete più volte di non aver toccato l’attaccante avversario. L’arbitro non ne vuole sapere e il penalty viene trasformato da Bacchi.
Lo stesso Paesani poi sarà obbligato a chiedere il cambio per un infortunio e gli subentrerá Campanile.
Risposta immediata della DvepigrecoRoma che cinque minuti più tardi realizza il pareggio grazie ad un rigore trasformato da  Cusani. La rimonta è completata con una magia di Pagnotta che alla mezz’ora tira fuori dal cilindro uno stop magico e un cucchiaio meraviglioso che scavalca il portiere in uscita.
La Dve continua a giocare bene ma una sfortunata carambola nella propria area, dopo il tocco di Vignaroli, riporta allo scadere del primo tempo il punteggio in parità. 

Il secondo tempo comincia in maniera equilibrata, entrambe le squadre esprimono un bel gioco ma l’occasione più ghiotta capita subito al Cerveteri. Il direttore di gara assegna il secondo calcio di rigore per gli ospiti ma questa volta capitan Antonelli para dando linfa vitale ai suoi. Scampato il pericolo la Dve prende coraggio e comincia a intensificare gli attacchi. Nel secondo tempo danno energie nuove Micarelli, Deirossi, De Angelis, A. Grosso che aggiungono ancor più aggressività e spinta ad una squadra che con il passare dei minuti cresce di morale ed intensità. In quella che possiamo ribattezzare zona DuepigrecoRoma arriva il 3-2 dei padroni di casa. E’ il minuto 86 quando dal piede di Rubenni viene disegnata da fuori area una traiettoria imparabile per il portiere. A tempo ormai scaduto, nonostante la squadra in 10 uomini per l’espulsione di Campanile, ci pensa ancora Cusani a mettere il sigillo finale alla partita. L’incontro termina con il risultato di 4-2 che regala altri 3 punti casalinghi alla DuepigrecoRoma. 

Prossimo appuntamento mercoledì 19 settembre ore 16 in trasferta sul campo del Settebagni per il ritorno del preliminare di Coppa Italia Promozione. Per regalarsi il passaggio del turno, la DuepigrecoRoma dovrà difendere il 2-0 dell’andata.