Una domenica amara per la DuepigrecoRoma che perde malamente in casa contro la Compagnia Portuale Civitavecchia. Si fermano così a 21 i risultati utili consecutivi tra le mura amiche.

Nella prima mezz’ora la DuepigrecoRoma non demerita e tiene bene il campo. Alla prima disattenzione però la Cpc non perdona e si porta in vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Antonelli sbaglia l’uscita e spalanca la porta al semplice tap-in di Funari. Pochi minuti prima dell’intervallo, su uno svarione della difesa, Ruggiero trova il raddoppio. 

Nella seconda frazione la DuepigrecoRoma non trova le energie fisiche e soprattutto mentali per reagire. Passano solo 7 minuti nella ripresa e la Cpc trova il terzo goal con un tiro ad incrociare di Metta. In una giornata dove tutto va male anche l’arbitro ci mette lo zampino. Il direttore di gara prima espelle Caracassis per un fallo al massimo da giallo e poi non vede un’evidente spinta su Cau che, franando sul portiere in uscita, spiana la strada a Tabarini per la più facile delle marcature. La  DuepigrecoRoma non trova neanche il goal della bandiera. Quando Pagnotta  incrocia perfettamente è il palo a negargli la rete. A tempo scaduto arriva il quinto goal di Gallo che mette la parola fine all’incontro.

Una domenica nera da cui trarne insegnamenti ma da archiviare il prima possibile; il prossimo turno c’è la trasferta sul campo della capolista Vigor Acquapendente.