Partita spettacolare che vede compiere alla DuepigrecoRoma, nonostante lo sfortunato primo tempo, l’ennesima rimonta.

I padroni di casa attaccano con forza andando più volte vicino al goal, ma alla prima occasione a sfavore vanno sotto. Grossa la complicità della difesa della Dve che permette ad un avversario di svettare indisturbato al centro dell’area di rigore, prendere la mira e battere di testa Antonelli. L’episodio ha dell’incredibile se si pensa che fino a quel momento c’era stata una sola squadra in campo, con la DvepigrecoRoma fermata, per ben tre volte nel giro di 20 minuti, dalla traversa. Nella prima circostanza con Pagnotta che calcia due volte addosso al portiere e poi lo scavalca centrando il montante della porta; la seconda con Cianfanelli che devia di testa un cross teso dalla destra, facendo tremare la porta; la terza ancora con Pagnotta che, dopo una bellissima azione sull’asse Campanile-Burgos-Cau, prova a sorprendere il portiere con un pallonetto, cogliendo però il suo secondo legno.

Dopo l’insperato vantaggio, gli ospiti rischiano di fare il bis in pochi minuti grazie all’errore di Antonelli. Il portiere blocca un retropassaggio volontario regalando un’invitante punizione a due in area. L’Atletico Capranica non sfrutta però l’occasione calciando addosso alla barriera. Poco prima della fine del primo tempo è ancora Pagnotta ad avere una colossale occasione. Cianfanelli gli serve un’ottima palla a due metri dall’area piccola. Pagnotta calcia debolmente e per il portiere del Capranica è un gioco da ragazzi bloccare la sfera.

Nella seconda parte di gioco la DuepigrecoRoma non si dà per vinta nonostante gli episodi sfortunati. Passano quindici minuti e la partita torna in equilibrio. L’azione del pari viene propiziata da una bella giocata di Deirossi che serve di nuovo Pagnotta: questa volta, però, l’attaccante non sbaglia angolando il tiro alla perfezione. Neanche il tempo di esultare per il meritato pareggio che Venezia, su assist di Cianfanelli, trova il goal del sorpasso. Nonostante il secondo giallo per Burgos, la DvepigrecoRoma trova il terzo goal che spegne ogni speranza dell’Atletico Capranica. Gran parte del merito è ancora di Venezia che dribbla sulla fascia sinistra un avversario e serve un’ottima palla a Cianfanelli. La punta fa a sportellate in area, si fa parare la prima conclusione, ma sulla respinta non sbaglia. All’ultimo minuto di recupero l’arbitro concede un calcio di rigore per gli ospiti che serve solo ad allegerire il passivo.

Riparte la marcia della DuepigrecoRoma che domenica prossima, sempre alle 11.00, farà visità al Tor di Quinto con unico obiettivo: la vittoria.